Questo sito usa i cookie (anche di terze parti), per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni Chiudi
unique management advisory

Chi Siamo

Un-Guru® è una innovativa società di consulenza strategica di direzione. La nostra missione è creare, sviluppare e rendere sostenibile il valore, tangibile e intangibile, di imprese, enti e organizzazioni, fornendo soluzioni professionali di elevata qualità. [...]
L’arte e la sfida della sostenibilità

L’arte e la sfida della sostenibilità

Un-Guru promuove Underwater Venice, la mostra fotografica ospitata dal 1 ottobre presso l’Istituto Italiano di Cultura di Osaka [...]
1° Master Un-Guru per Il Sole 24 Ore sul Non Profit

1° Master Un-Guru per Il Sole 24 Ore sul Non Profit

Parte la 1° Edizione del Master di Specializzazione de Il Sole 24 Ore "Management degli Enti [...]
Crowdfunding in ascesa anche per il settore non profit

Crowdfunding in ascesa anche per il settore non profit

L'innovazione sociale è una bella idea che fa ancora fatica a tradursi in buone pratiche, ma [...]

Viaggi eco-etici

In viaggio nell'Eden
Metro
10/02/2010vedi articolo originale
Viaggi eco-etici

Turismo etico in tempi di crisi. Per alcuni potrebbe sembrare un paradosso, per altri un’occasione da non perdere. Ethical Traveler è un progetto dell’Earth Island Institue, un’associazione americana non profit che ha pubblicato la lista dei migliori dieci paesi al mondo, mete che per il 2010 si distinguono per politiche di protezione ambientale, previdenza sociale e diritti umani. Si tratta di un elenco che comprende esclusivamente paesi in via di sviluppo e intende premiare quelle nazioni che non hanno rinunciato alla protezione dell’ambiente e dei diritti, anche durante la fase più acuta della crisi che li ha colpiti ancor più duramente, rispetto a quelli cosiddetti avanzati.

  • I vincitori di Ethical Traveler, in ordine alfabetico: Argentina, Belize, Cile, Ghana, Lituania, Namibia, Polonia, Seychelles, Sudafrica e Suriname.
  • Non ci sono paesi asiatici in classifica, segno della forte incidenza della crisi in queste regioni.
  • Sono ben quattro i paesi africani, un segno di speranza per l’intero continente.
  • Entra in classifica per la prima volta il Suriname, per il suo impegno nella conservazione della foresta pluviale e della biodiversità.
  • Declassato il Costa Rica segnalato per un numero insolitamente elevato di episodi di turismo a sfondo sessuale.
  • Croazia ed Estonia escono dalla classifica perché passate nella categoria delle economie ad alto reddito, in base alla classificazione della Banca Mondiale.
  • Nessuno dei paesi inclusi nella lista è perfetto: in Belize, Namibia e Seychelles l’omosessualità è ancora criminalizzata e il Sudafrica si distingue per il turismo eco-sostenibile, ma rimane alto il divario tra ricchi e poveri ed è ancora elevato il tasso di criminalità.

A. Daniele Iannotti